Outils

Kit per lo sviluppo dei SEAP nei territori rurali: “Climat Pratic” e “Clim'Agri”
Pubblicato da % autore%data

Per seguire il suo PAES il territorio di "Pays Albigeois et Bastides" utilizza "Climat-Pratic" un kit di istruzioni messo a punto da un gruppo francese. PAB è stato anche uno dei territori pilota in Francia per l'analisi dei risultati di "Clim'Agri"

Ispirato dal sistema "Climate Compass"Climat Pratic mette in evidenza il progresso dato dalle azioni in campo energetico, dove ogni azione segue 4 fasi: lo start-up, il consolidamento, lo sviluppo e la realizzazione completa. Infine un punteggio viene utilizzato per sintetizzare, in %, il tasso di successo dell'azione. 

Tra le azioni sviluppate, le più importanti sono: 

  • Conduzione di audit energetici su edifici e sull'illuminazione su oltre un terzo dei comuni della regione.  
  • Un'operazione coordinata per migliorare le abitazioni private, una seconda tranche in fase di preparazione
  • Consapevolezza delle famiglie per isolare le loro case, attraverso analisi termografiche notturne, e consulenza personalizzata per facilitare il passaggio alla fase di "lavoro"
  • Un inventario di aree scambio per automobili, non ufficiali, che potrebbero essere gestiti in futuro.

Uno strumento specifico per il settore agricolo e forestale

Il territorio di Pays Albigeois stato anche il primo a sperimentare il sistema di diagnosi Clim'Agri. Clim'Agri ha dimostrato, attraverso dati di supporto, che non c'è un reale cambiamento nel potenziale offerto dalla metanizzazione. Il Cambiamento? non è creare competizione con i deposititi organicici che potrebbero essere usati per la metanizzazione ma identificare una strada di successo. Per Solagro è certo che i progetti promettenti sono quelli in cui gli agricoltori mantengono il controllo economico del progetto e tutti gli stakeholders sono parte del sistema, dalla progettazione alla realizzazione.

Diagnosi energetica e climatica: basate sulle risorse disponibili

 Diagnosi energetica e climatica: basate sulle risorse disponibili

"I nostri funzionari eletti non vogliono farci perdere nella diagnostica troppo tempo e denaro” dice Julien Frat, responsabile Energia e Clima del PAB. Abbiamo optato per una analisi del carbonio semplificata (Metodo ADEME). Le emissioni delle aree dove non abbiamo giurisdizione, come per i rifiuti, non sono stati valutati.
Questo è sufficiente, quando si sa che con i nostri livelli territoriali, i margini di incertezza su alcuni dati sono vicini al 30%! Inoltre, i nostri risultati sono sostanzialmente in linea con i dati che si trovano in altri territori, o nazionale. Questi rapporti, tuttavia, hanno un enorme valore pedagogico e ci permettono di impostare un punto di partenza, al tempo zero "t".
Questo pregiudizio, che deve rimanere ragionevole per l'analisi dello stato iniziale, non è del tutto incompatibile con il fatto di attuazione specifica contabilità energetica nei comuni, o per approfondire alcune aree come abbiamo fatto con l'agricoltura e la silvicoltura.

Entrambi i tipi di diagnostica sono complementari, il più importante è determinare pienamente ciò che ci aspettiamo: la mobilitazione del territorio o di intraprendere azioni nel dettaglio.